5 consigli per scegliere un buon seggiolone

Soprattutto chi è al primo figlio può chiederselo: come faccio a scegliere un buon seggiolone per mio bimbo? Effettuare questo acquisto può sembrare semplice, ma in realtà non lo è: in commercio esistono molti modelli e indirizzarsi verso quello più adatto per la propria realtà non è poi così tanto un gioco da ragazzi.

Per non sbagliare, o ridurre al minimo, ecco i 5 migliori consigli per riuscire ad acquistare il miglior seggiolone per bimbi:

  • il primo consiglio è quello di  valutare il budget per il seggiolone. Sapere quanto si può spendere e quanto si vuole risparmiare è tra le prime cose da stimare. In base a questo ci si può indirizzare verso un modello, magari multifunzione che abbia anche una sdraietta o il dondolo, oppure acquistare prima alcuni elementi e poi altri.
  • Valutare il luogo dove si andrà a riporre il seggiolone:  lo spazio dove andrà a stare l’oggetto è tra gli elementi da tenere ben presente quando decidi l’acquisto. Se si ha poco spazio dove riporlo e meglio sceglierne uno che si apra e si chiuda facilmente. 
  • L’età del bambino è tra gli elementi più importanti da valutare. In base a questo il seggiolone potrebbe servire solo per dargli la pappa, se piccolino, oppure per farlo sedere insegnargli a mangiare  Se il bimbo deve ancora nascere, se si ha già una sdraietta si può aspettare ad acquistare un seggiolone, dato che servirà tra qualche tempo. 
  • Si tratta di un regalo? In questo caso è giusto riuscire a trovare un buon rapporto qualità prezzo. In commercio esistono tanti modelli, ma attento a valutare bene le esigenze della coppia e del bambino a cui dovrai regalare questo seggiolone. 
  • Il seggiolone serve per tenerlo dai nonni o in una casa di vacanza? In questo caso non servono modelli molto tecnologici, ma saranno sufficienti seggioloni che siano robusti e resistenti e possano essere utili soprattutto come appoggio.